Vomero e Arenella

Vomero e Arenella

Pervasa dallo stile Liberty, la collina del Vomero dalla cui cima godere di uno dei più bei panorami al mondo affacciati al Castel San’Elmo è un quartiere tutto da scoprire. È il punto di partenza ideale per percorrere le pedamentine ed attraversare “verticalmente” così tutta la città.

Il quartiere Vomero nacque nella seconda metà dell’800 (a seguito della bonifica successiva all’epidemia di colera del 1884), dalla fusione di 3 antichi villaggi: Vomero, Case Puntellate e Antignano. Oggi, insieme a Chiaia, è considerato uno dei quartieri residenziali e commerciali di Napoli.

Il Vomero è un quartiere relativamente recente che vanta alcuni tesori ancora non conosciuti al vasto pubblico, se si escludono gli spettacolari Museo e la Certosa di San Martino, Castel Sant’Elmo e la Villa Floridiana con lo storico Museo della Ceramica Duca di Martina. Se hai un pò di tempo vale una passeggiata per le belle vie pedonali dello shopping e per i suoi antichi borghi ormai inglobati nel tessuto urbano cittadino ma che, tuttavia, in alcuni angoli conservano in qualche modo usi e caratteristiche quasi agresti.

La sua particolarità sta proprio nella contrapposizione tra le strade principali, ampie ed alberate che oggi sono in gran parte isole pedonali dello shopping (passeggiando potrai scorgere le antiche ville e residenze nobiliari) e gli antichi sentieri in forte pendenza (i cavoni, le calate, i gradoni, torrioni etc.) un tempo tutt’altro che agevoli ma che oggi gradevoli da percorrere e conservano la memoria di percorsi che collegavano le antiche aree abitate o fungevano da canali di scolo per le acque piovane.

 

 

 

 

Percorsi suggeriti

Cosa visitare a Vomero e Arenella

Curiosando fuori dai percorsi turistici

Shopping

Peccati di gola

Storie e tradizioni

Curiosità

Administrator

Invia il messaggio

button